EVENTI a Roma riguardanti Medio Oriente e Mondo Arabo (Calendario)

Mese precedente Giorno precedente Prossimo giorno Prossimo mese
Per Anno Per Mese Per Settimana Oggi Cerca Salta al mese

26- Premio don Andrea Santoro: dialogo tra le religioni

Finestra per il Medio Oriente

Nel corso degli eventi  per il prossimo mese missionario straordinario voluto da Papa Francesco, è stato previsto un evento dedicato alla memoria di don Andrea, con l’istituzione del

“Premio don Andrea Santoro”

che verrà assegnato a chi nel mondo si è distinto per l’impegno nell’annuncio del Vangelo ad Gentes, nel dialogo tra le religioni e nella promozione umana.
La consegna avverrà:

Sabato 26 ottobre 2019 alle ore 10,30
nella Sala della Conciliazione presso il Palazzo Lateranense
Piazza di S. Giovanni in Laterano - Roma

Il Centro missionario della Diocesi di Roma ha deciso che quest’anno il premio venga assegnato al missionario del PIME padre Sebastiano D'Ambra, testimone del dialogo interreligioso e fondatore del movimento per il dialogo islamo-cristiano Silsilah, nonché segretario esecutivo della Commissione per il dialogo interreligioso della Conferenza episcopale delle Filippine.
Da trent’anni, opera nell’isola filippina di Mindanao, impegnandosi per il dialogo con la locale comunità musulmana.
“Don Andrea Santoro è un martire per il dialogo in Turchia. Io non l’ho conosciuto personalmente, però ho sentito parlare molto di lui”, con queste parole in una recente intervista a Vatican News padre Sebastiano D’Ambra ricorda don Andrea, e dice “Per me rappresenta la testimonianza che nella Chiesa c’è ancora il martirio, anche nel dialogo interreligioso. È un segno dell’impegno della Chiesa, nonostante le difficoltà nel portare avanti la sua missione”.

indietro


Creative Commons License
I testi curati da Annamaria Ventura sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons.
Gli altri articoli sono di proprietà dei loro autori , sono stati riprodotti con il loro consenso e non sono utilizzabili per scopi commerciali senza autorizzazione dei loro rispettivi proprietari.